Pediluvio per piedi gonfi: 4 ricette fai da te

Oggi ti spiegherò come fare un pediluvio per piedi gonfi. Ti proporrò 4 ricette fai da te.Se soffri di piedi e caviglie gonfi, potrai attenuare dolore e fastidio con i pediluvi naturali elencati sotto. Non ti resta che scegliere il tuo preferito.

Pediluvio per piedi gonfi: 4 ricette fai da te

Pediluvio con oli essenziali: all’acqua del catino aggiungi 3 gocce di olio essenziale di geranio, 3 di cipresso, 3 di limone e 5 di lavanda. Per questo rimedio usa, preferibilmente, acqua tiepida.

Pediluvio al salice bianco: prepara un decotto facendo bollire per 10 minuti 60 g di corteccia di salice bianco in un litro d’acqua; questo liquido deve riposare coperto per 10 minuti. Dopo questo tempo, diluiscilo in altri 2 litri di acqua calda. Il tuo pediluvio per piedi gonfi è pronto!

Pediluvio sambuco e menta: procurati 5 mazzetti di fiori di sambuco freschi e una manciata di foglie di menta piperita. Cuocili in un litro d’acqua facendoli sobbollire a fuoco dolce per mezzo minuto. Quando il preparato sarà freddo, versalo in una bacinella insieme a 2 litri di acqua tiepida. Ora puoi immergere i piedi!

 

Pediluvio al sale: questa ricetta per piedi gonfi prevede l’uso di acqua calda (con temperatura intorno ai 37 gradi) e abbondante sale.

Per ottenere i benefici desiderati i pediluvi devono durare almeno 10 minuti.

 

Piedi gonfi: cause e consigli

I piedi gonfi possono avere diverse cause: stanchezza dopo tante ore passate in piedi, sedentarietà, calzature scomode, problemi di circolazione e/o ritenzione idrica.

I pediluvi aiutano ad attenuare il disturbo, ma è importante anche rivedere le proprie abitudini, quali:

fumo: sigarette, sigari e pipe, essendo vasocostrittori, causano problemi, anche seri, di circolazione;

sovrappeso: il sovrappeso e, peggio ancora l’obesità, portano accumuli di liquidi e problemi di circolazione;

sale: mangiare cibi troppo salati causa ritenzione idrica;

tacchi: a meno che tu non sia obbligata per motivi di lavoro, evita di indossare scarpe coi tacchi troppo a lungo.

Se col tempo il gonfiore non accenna a diminuire o dovesse, addirittura, peggiorare, rivolgiti a un medico.

Scopri anche come fare uno scrub piedi cliccando qui.

A presto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.