Cipria, ombretti e fard rotti: come ricompattarli e riciclarli

Nell’articolo precedente abbiamo visto come creare uno smalto personalizzato con una polvere come una terra abbronzante o un ombretto. In questo nuovo tutorial make up voglio mostrarvi il metodo per ricompattare un fard o una cipria rotti.

Se vi è capitato di far cadere accidentalmente una polvere compatta riducendola in mille pezzettini, sappiate che non siete le uniche sbadate, capita praticamente a tutte le donne!

Inoltre, se siete tra le poche attentissime, questa guida vi sarà comunque utile perchè può succedere che il prodotto si sgretoli quando arriva verso la fine.

Quindi non preoccupatevi, ma continuate la lettura per scoprire il procedimento e tutto l’occorrente per evitare di buttare via o di far giacere inutilizzati nel fondo del beauty case i nostri cosmetici ridotti in briciole.

Occorrente per ricompattare le polveri rotte

  • la vostra cipria o fard rotta/o;
  • una tovaglietta o qualche pezzo di carta da cucina;
  • uno spingicuticole, una pinzetta per le ciglia o una moneta;
  • qualche goccia di alcol etilico;
  • un contagocce e un bicchiere (o uno spruzzino);
  • pellicola trasparente

Procedimento e tutorial step by step

1) Posizionate una tovaglietta o qualche pezzo di carta da cucina sul vostro piano da lavoro per evitare di sporcarlo.

2) Prendete il vostro fard (o cipria) e sbriciolatene bene i pezzettini fino a ridurlo in polvere sottile. Per questo passaggio potete usare uno spingicuticole, il retro di una pinzetta per le ciglia, una moneta o qualsiasi altra cosa…fate voi.

Dato che stiamo trattando un cosmetico da applicare sul viso, assicuratevi che lo strumento sia ben pulito. Se il vostro prodotto era già consumato a metà o meno, spingete tutta la polvere in un punto solo.

3) Dopo aver polverizzato la nostra cipria (o il fard, l’ombretto), unite l’alcol una goccia (o uno spruzzo) alla volta; quindi mescolate delicatamente. Il prodotto deve essere umido in maniera uniforme.

Come mostrato nella foto, ho utilizzato un piccolo erogatore spray, ma è meglio ricorrere ad un contagocce  (che potete ricavare da un medicinale) per evitare di spargere polvere ovunque.

 

Attenzione a non usare troppo liquido perchè potrebbe metterci tanto tempo a evaporare e il fard o cipria potrebbe non compattarsi bene.

4) A questo punto, coprite con uno strato di pellicola trasparente e compattate la polvere con le dita.

5) Alla fine, rimuovete delicatamente la pellicola trasparente e lasciate asciugare all’aria per circa 12 ore. Nel caso si fosse danneggiato il pack, potete aggiustarlo con del nastro adesivo.

Come per magia, avrete di nuovo una polvere compatta!

Ovviamente, questo “trucchetto” funziona anche per gli ombretti, gli illuminanti, le terre e i prodotti all-in-one. Se siete preoccupate per il fatto di dover utilizzare l’alcool, non abbiate  paura: una volta evaporato, non darà alcun fastidio alla pelle.

Vi ricordo che le polveri rotte possono essere molto utili anche per creare uno smalto personalizzato in casa, il tutorial lo trovate qui, vi consiglio di dargli uno sguardo!

Buon make up a tutte!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.